News

Novità, promozioni, analisi e curiosità dal mondo del gioco d'azzardo

Napoli regina del gioco: a seguire Roma e Milano

su Alex di Maggio | Pubblicato il July 16 2017 | Inserito in Notizie
Napoli regina del gioco: a seguire Roma e Milano | {bonus}

Dominano i partenopei anche nel settore del gaming virtuale

Il gambling ha preso sempre più piede in Italia con la diffusione del gioco su internet, con numeri che hanno raggiunto cifre da capogiro. Le ultime stime, ad esempio in Gran Bretagna, parlano di un movimento di danaro pari a 13,8 miliardi di euro: cifre simili a quelle italiane, con una differenzazione per città che ha come comune denominatore la città di Napoli.

Che si tratti di sale scommesse fisiche oppure online è la città ai piedi del Vesuvio a far registrare il maggior numero di cifre versate nel settore. Presso le agenzie si raggiunge una cifra in questa prima metà del 2017 pari a 2,2 miliardi di euro, di cui 359.237.084,25 solamente a Napoli, a seguire Roma con 201.062.782 e Milano terza con 112.517.336,70 di euro. Anche per quanto concerne le scommesse virtuali il giro di giocate è vertiginoso, con una somma che arriva ai 728 milioni di euro, di cui 114.390.233 sempre a Napoli, assoluta dominatrice del settore nonostante diversi abitanti in meno rispetto a Roma e Milano che fanno rispettivamente registrare un movimento di 51.858.593,35 e 40.387.412,60 milioni di euro.

Il capoluogo lombardo fa registrare però un primato, quello relativo al settore ippico. I numeri continuano a far emergere un quadro di profonda crisi, con appena 46,8 milioni racimolati nei primi sei mesi dell’anno: 7.795.466 di questi solo a Milano, seguono a ruota Napoli a 6.380.889 e terzo posto per Roma con 5.822.455. Numeri che comunque dimostrano come nelle metropoli il fenomeno risulti ancora piuttosto radicato, soprattutto nell’area meneghina carica di tradizione.

Il gioco in Italia, soprattutto quello su internet, ha conosciuto un’enorme crescita negli ultimi anni: sia in ambito sportivo che per quanto concerne i giochi da tavolo. L’accessibilità praticamente a tutti e piuttosto facilitata delle piattaforme che permettono ciò hanno fatto sì che si svuotassero le sale bingo e centri scommesse per mettersi dietro le tastiere e monitor. L’introduzione di nuove modalità, come la possibilità di giocare in tempo reale e seguire l’andamento dei vari eventi hanno fatto il resto.

L’ultima moda, radicata ormai da tempo in tante sale anche dei piccoli comuni, va’ contro ogni logica delle scommesse. La possibilità di puntare su match non reali, giocati alla playstation o xbox che sia. Ovviamente dal computer. Anche in Italia possiamo attenderci l’arrivo delle scommesse a tutto campo degli inglesi, in stile “che colore sarà il cappello di Pippa” al prossimo ricevimento nuziale?